Posts by Mariachiara Eredia

#SalTo30: la fiera delle fiere

Al #SalTo30 c’è una fila di persone così lunga che attraversa per intero due padiglioni; c’è una donna in coda che legge seduta per terra; c’è un grande schermo su cui viene proiettata un’intervista; ci sono centinaia di persone accalcate davanti a una sala dove si discuterà dei personaggi femminili nelle opere di Tolkien; c’è il sorriso soddisfatto di Luis Sepúlveda. Ma se la gente e lo schermo e Sepúlveda

Continua a leggere…

Il giocatore – Teatro Bellini, Napoli

Scena quasi spoglia, luci bluastre. Un uomo in carrozzina è seduto immobile, curvo; alle sue spalle una figura grottesca muove la sedia a rotelle, e infine lo scarica sul pavimento come un peso morto. L’uomo inerme è lui, il giocatore; il burattinaio che lo tiene in pugno è il croupier, che per tutta la durata dello spettacolo non sarà un personaggio, ma una maschera impersonale che proclama numeri in francese.

Continua a leggere…

Più Libri, più Liberi 2016: Roma caput libri!

Più libri più libri 2016: alla festa romana del libro si discute di editoria indipendente, dei lettori e di un mercato che cambia.

Pisa Book Festival 2016: editoria indipendente

L’appuntamento autunnale per gli amanti dei libri è arrivato anche quest’anno: il Pisa Book Festival – ovvero un meeting per l’editoria in fiera di essere indipendente – è giunto alla sua quattordicesima edizione. Venerdì 11 novembre, il Palazzo dei Congressi di Pisa ha spalancato le porte all’editoria indipendente per tre giorni fitti di incontri, presentazioni e seminari. Il Pisa Book Festival continua a crescere e a richiamare editori, scrittori, professionisti

Continua a leggere…

Emma – Jane Austen

Se pensate che Jane Austen sia solo balli da favola e amori da sogno, il tutto condito con un pizzico di buone maniere e una tonnellata di retorica, Emma è il romanzo che vi farà cambiare idea. Parliamoci chiaro: il capolavoro di Jane Austen, pubblicato nel 1815, abbonda sia di amore che di buone maniere (e qua e là spunta pure qualche ballo), ma fra una pagina e l’altra del

Continua a leggere…

XIV Giornate della Traduzione Letteraria, Urbino

Nel centro storico di Urbino, dal 23 al 25 settembre, fra turisti armati di cappellini e universitari trafelati, noi eravamo facili da individuare: ci potevate riconoscere dal cartellino appuntato sulla camicia o dai fogli di blocchi per appunti, dagli elenchi dei seminari o dall’aria spaesata di chi è alla ricerca dell’Aula Magna; ma soprattutto era facile riconoscerci da quel sorriso un po’ stravolto un po’ soddisfatto che avevamo stampato in

Continua a leggere…

Personaggi secondari dei romanzi, quiz

Quando raccontiamo a qualcuno un romanzo che abbiamo amato particolarmente, il punto di partenza è sempre lo stesso: il o la protagonista. Allora Moby Dick parla di una balena e del capitano Achab, Orgoglio e pregiudizio di Lizzie Bennet e Mr. Darcy e David Copperfield… be’, di David Copperfield, ovviamente. Ma che ne è dei personaggi secondari? A volte tratteggiati anche meglio dei protagonisti, spesso quelli in cui il lettore

Continua a leggere…

Vacanze in Cornovaglia con “Quel che resta del giorno”, Kazuo Ishiguro

– La Cornovaglia di Quel che resta del giorno Quando leggendo un romanzo capiamo qualcosa in più di noi stessi, la certezza è una sola: siamo davanti a un grande romanzo. Quel che resta del giorno, scritto nel 1989 dal giapponese naturalizzato britannico Kazuo Ishiguro, rientra appieno nella categoria. Complice lo splendido adattamento cinematografico con Anthony Hopkins ed Emma Thompson, la storia è piuttosto famosa: nel luglio del 1956 Stevens, impeccabile maggiordomo

Continua a leggere…

“Il figlio maschio” – Giuseppina Torregrossa

Al contrario di quanto lascia supporre il titolo, Il figlio maschio è un romanzo che prima di ogni altra cosa parla di donne, e non di donne qualsiasi; i personaggi femminili ritratti dalla scrittrice siciliana Giuseppina Torregrossa sono figure indomite che dedicano anima, corpo, mente ed energie ai due grandi amori che le accomunano tutte di generazione in generazione: gli uomini della famiglia e i libri. L’ambientazione del romanzo è

Continua a leggere…

Titoli in traduzione tra libri e film

Tradurre il titolo di un libro o di un film, si sa, è una questione piuttosto delicata. Il titolo, infatti, è il primo biglietto da visita di un’opera, sia quando è stampato sulla copertina di un romanzo che quando campeggia a lettere cubitali sulla locandina di un film: è il concentrato dell’opera, è la parola o l’insieme di parole che meglio ne cattura l’essenza per suggerirlas al pubblico. Un libro

Continua a leggere…

12948495_10207588251317817_1002035442_o

Bologna Children’s Book Fair 2016

Se vi siete persi la Bologna Children’s Book Fair, ovvero la Fiera del Libro per ragazzi che si tiene a Bologna tutte le primavere… bè, non disperate: un anno non passa poi così lentamente. Nel frattempo, spalancate gli occhi della mente e accontentatevi di un piccolo assaggio offerto da chi c’era. Dal 4 al 7 aprile di quest’anno, i grandi padiglioni del Quartiere Fieristico hanno ospitato ancora una volta case

Continua a leggere…

False friends: i falsi amici della lingua inglese

Se un vecchio saggio vi mette in guardia contro i falsi amici, significa che nel corso della vita avrà incontrato persone infide; ma se un linguista vi consiglia di andarci piano con i false friends dell’inglese, non è l’ipocrisia del mondo quella che tanto lo amareggia. I false friends, gli amici infidi della lingua, sono le parole di un idioma straniero che all’orecchio del parlante di una lingua suonano molto familiari

Continua a leggere…

  • 1 2 4