Posts by Susanna De Candia

“Accordatura della stasi” – Costanza Lindi

Accordatura della stasi è la quinta silloge (la precedente l’abbiamo recensita qui) di Costanza Lindi, giovane scrittrice umbra, cofondatrice dell’agenzia letteraria “Settepiani” e collaboratrice per diverse iniziative culturale nella sua Regione. Questa raccolta è uno spazio in cui si manifesta e si esprime l’interiorità dell’autrice e il senso che assume la scrittura e la parola, più specificamente, fino a percepirne l’essenza materiale – il sangue è l’unico inchiostro. In un

Continua a leggere…

Cedi la strada agli alberi – Franco Arminio

Ho letto Cedi la strada agli alberi pochi giorni dopo l’uscita (erano i primi di marzo), ma a volte i libri fanno giri strani prima che qualcuno scriva di loro (o è chi li recensisce a perdersi!). Franco Arminio è tra i più noti poeti contemporanei, scrive dal ’76, ha pubblicato una ventina di libri, è ricercatissimo sul web e molto condiviso sui social. Con Chiarelettere – casa editrice indipendente

Continua a leggere…

Le stelle di Srebrenica – Daniela Quadri

Le stelle di Srebrenica di Daniela Quadri è un romanzo edito da Leucotea, che immagino scritto alla stessa maniera in cui i pescatori creavano le reti. Sì, perché vicende e personaggi sono intrecciati senza saperlo, così come fa la vita e, per emulazione, la fantasia e la capacità narrativa di certi scrittori. Incuriosisce e tiene sospesi già dalle prime pagine, niente è scontato e anche quando il lettore arriva a

Continua a leggere…

Ora e sempre resistenza

«Chi la dura la vince!» non sarà solo un luogo comune, ma una piccola verità: nella vita la liberazione è il punto d’arrivo di un percorso di resistenza. Nella Storia è un nuovo inizio, nonostante non abbia insegnato abbastanza: due conflitti mondiali e sono ancora tanti – troppi – i focolai accesi su tutto il pianeta. ʽResistenzaʼ è una parola fortissima, tenace e ambivalente. Se da una parte è opposizione,

Continua a leggere…

Intervista ad Alessandro Silva

Poco tempo fa abbiamo recensito L’adatto vocabolario di ogni specie di Alessandro Silva, edito da Pietre Vive Editore, e così abbiamo voluto sapere qualcosa in più dell’autore. Perché uno scrittore di Parma sceglie di scrivere sull’Ilva di Taranto? Ma soprattutto, perché in forma di poesia? Il caso dell’Ilva, fin da quando venne reso noto da telegiornali e quotidiani, produsse in me un’inquietudine talmente profonda da restarmi come ingombro nella mente. All’epoca

Continua a leggere…

Siamo con voi, bambini!

I bambini non si toccano, lo possiamo dire in molti ma non tutti lo fanno. Ce ne sono diversi, ultimamente, di episodi che vedono i minori maltrattati, sfruttati o devastati. Questo termine è – purtroppo – il più calzante, soprattutto in relazione ai recentissimi eventi in Siria. Non (s)cadremo nella retorica della denuncia dell’atrocità di un bombardamento a gas, perché sarebbero parole al vento che ruotano a vuoto, un po’

Continua a leggere…

Sergente Romano – Marco Cardetta

Lo dirò da subito: ho avuto un rapporto non proprio diretto e lineare con Sergente Romano, il romanzo “storico” (lo metto tra virgolette perché l’autore stesso, Marco Cardetta, si definisce un antistoricista), eppure quest’opera ha vinto il Premio Vittorio Bodini-La Luna dei Borboni 2014 ed è poi stato pubblicato da LiberAria nel 2016, ottenendo un’ulteriore vittoria per il Premio Pasolini – Barile, sempre lo scorso anno. Non ho capito cosa

Continua a leggere…

Intervista all’illustratore Paolo Domeniconi

Qualche settimana fa, sulla nostra fan page, avevamo riportato l’interessante storia di Paolo Domeniconi, che ha cominciato la propria carriera come grafico e poi si è ritrovato a fare (o meglio, essere) l’illustratore di libri per ragazzi.  Sono evoluzioni che a noi emozionano, per questo le approfondiamo.  Nell’articolo comparso sulla Gazzetta di Modena, lei parla di un colpo di fulmine per i libri dei ragazzi, tanto che ha abbandonato la

Continua a leggere…

L’adatto vocabolario di ogni specie – Alessandro Silva

Non ho idea di come Alessandro Silva, scrittore di Parma, possa giungere a scrivere dell’Ilva di Taranto, in una insolita raccolta poetica… sarà che c’è L’adatto vocabolario di ogni specie o sarà per l’assonanza tra il cognome e lo stabilimento pugliese. Nella maggior parte dei casi sono convinta che la poesia possa astrarre ed elevare, alleggerire per condurre ad una verità superiore. Questa volta, dopo aver letto L’adatto vocabolario di

Continua a leggere…

Sanremo: fenomeno social(e)

Sanremo è cominciato oggi. Lo sanno gli addetti ai lavori, ne sono consapevoli i cantanti, lo ha appreso la gente comune nel corso del tempo, quando molte delle canzoni scartate al Festival per eccellenza hanno avuto il successo negato in quei giorni sul palco dell’Ariston. Che si sia d’accordo o no, Sanremo è un evento che fa audience nel quotidiano, mentre si fa la spesa, mentre si guida in macchina

Continua a leggere…

Siate voi possibilità: Michele, uno di noi

Sono due giorni che la notizia di Michele, il trentenne udinese che si è tolto la vita mi rimbalza nella home di facebook, già da ieri sera in tantissimi hanno postato pezzi del brano della Mannoia a Sanremo. Allora ho pensato che un collegamento dev’esserci per forza. Michele, grafico di 30 anni senza lavoro (tanti colloqui, tanti rifiuti, tanti corsi di formazione, tante porte lavorative non aperte), non ce l’ha

Continua a leggere…

Ormai sono una Milf – Pintus al Teatro Team

Può succedere che un sabato pomeriggio Pintus ti faccia cambiare i programmi per la serata. Così mi son ritrovata ad accettare l’invito di un amico per lo spettacolo Ormai sono una Milf di questo esilarante comico e imitatore. Duemila persone tra bambini, giovani e adulti. Tutti esauriti i posti al Teatro Team di Bari, sabato 4 febbraio, per due ore (o più, ieri ho perso la cognizione del tempo) di

Continua a leggere…