Posts by Ursula Arcuri

“Torno a Prenderti” – Stephen King

Anche se a colpo d’occhio potrebbe sembrare uno striminzito romanzo, Torno a Prenderti di Stephen King è in realtà un racconto «lungo». La lettura comincia e termina nell’arco di un paio d’ore, ma una cosa è certa: la storia, avvincente e ricca di tensione, vi terrà inevitabilmente incollati alle pagine (ammetto di aver pranzato tenendo il libro aperto davanti a me ieri, continuando a domandarmi cosa sarebbe successo dopo). Emily corre,

Continua a leggere…

“Nodo di sangue” – Laurell K. Hamilton

Quando ho cominciato a leggere Nodo di Sangue di Laurell K. Hamilton – ovvero più di un anno fa, il libro mi era stato regalato – non sapevo assolutamente a cosa stessi andando incontro, né mi è passato per la testa di informarmi a riguardo visto che generalmente preferisco essere “mentalmente aperta” ed evito di farmi condizionare da critiche e commenti. Ovviamente il libro è tornato a prendere polvere sulla

Continua a leggere…

“Lullaby – La Ninna Nanna della Morte” – Barbara Baraldi

Ammetto che questa cosa mi fa ridere, ma una volta terminata la lettura di Lullaby, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata una frase tratta dal film Balto: “Non è cane, non è lupo, sa soltanto cosa non è”. Ecco, il concetto esprime alla perfezione ciò che penso di questo romanzo: “Non è bello, non è brutto, so soltanto cosa non è”. Giada è una ragazza

Continua a leggere…

“Shining” – Stephen King

Mi sento quasi in dovere di definire questo romanzo un vero e proprio capolavoro, e non so in quanti sarebbero in grado di sostenere con argomentazioni valide il contrario. Su King ho sentito girare un sacco di voci (non so se veritiere o meno); tra le tante, che i suoi ultimi lavori sarebbero orrendi e palesemente scritti da qualcun altro: non avendoli letti posso anche prendere per buoni questi giudizi,

Continua a leggere…

“Dracula” – Bram Stoker

C’è stato un periodo, tanto tanto tempo fa, in cui i vampiri erano ancora vampiri, ed erano considerati una razza di tutto rispetto: un periodo in cui gli esseri umani non si innamoravano di loro, e in cui questi mostri pensavano solo a procacciarsi cibo e progenie, non a fare a sesso. Poi… be’, poi sono arrivate le fanwriter assetate di romance e, lo sappiamo tutti, le cose sono degenerate. No,

Continua a leggere…

“Libri di Sangue – Le Stelle della Morte” – Clive Barker

A differenza di Stephen King, che più o meno tutti conoscono, Clive Barker potrebbe benissimo sembrare, a chi non ama il genere horror, un emerito mister nessuno. Ecco, grave errore: all’estero Barker è osannato come fosse un Dio e in quarta di copertina, su questo primo volume de I Libri di Sangue, lo stesso King dice: «È talmente bravo da lasciare senza parole. Fa sembrare noi scrittori gente che ha

Continua a leggere…

“Il Divoratore” – Lorenza Ghinelli

Ho comprato Il Divoratore di Lorenza Ghinelli spinta più dall’impulso che da altro: c’è da dire però che quel fascione giallo recitante: «Il caso letterario dell’anno» non passava affatto inosservato. Poi mi è caduto l’occhio sulla terza di copertina, ho notato che l’autrice era una ragazza italiana della mia età e, sinceratami non si trattasse dell’ennesima love story al diabete pseudo-fantasy pseudo-horror, mi sono detta: “Va bene, tentiamo”. Che dire? La buona

Continua a leggere…

“Non mi uccidere” – Chiara Palazzolo

Non Mi Uccidere di Chiara Palazzolo mi era stato consigliato parecchi anni fa da un’amica, ma ho impiegato secoli per riuscire a concluderne la lettura. Questo perché, non me ne vogliano i fan dell’autrice, è la storia più noiosa e prolissa sulla quale mi sia mai capitato di posare lo sguardo. In breve, la vicenda ruota attorno a Mirta, giovane studentessa che, morta di overdose insieme al suo ragazzo, torna

Continua a leggere…

“Spiral” – Koji Suzuki

Torno su Koji Suzuki, ancora per questo mese, visto che a Natale ho ricevuto come regalo Spiral, secondo capitolo della trilogia Ring, e in una manciata di giorni l’ho letteralmente divorato. Se mi è piaciuto? Sì, e indubbiamente tanto; il primo aggettivo che mi è balzato alla mente per descriverlo, parlandone con le amiche, è stato: geniale. Questa volta protagonista della storia è il medico patologo Mitsuo Ando, che suo

Continua a leggere…

“Ring” – Koji Suzuki

Tomoko Oishi, nipote del giornalista Kazuyuki Asakawa, muore in circostanze misteriose, a soli diciassette anni, per un arresto cardiaco: le dita intrecciate ai lunghi capelli neri, quasi avesse tentato, in un ultimo sprazzo di vita, di strapparseli dalla testa, e un’espressione di puro terrore dipinta sul volto. Per un caso del tutto fortuito, Asakawa viene a conoscenza di altre tre morti analoghe avvenute lo stesso giorno alla stessa ora e

Continua a leggere…

“Dark Demonia” – Isabella Santacroce

Amare o odiare un libro è una cosa molto personale. Possiamo leggere interi capitoli di una storia senza immedesimarci neanche lontanamente nei protagonisti o al contrario viverla tanto intensamente da sentirla nostra, ed è questo quello che è capitato a me con quest’opera di Isabella Santacroce. Dark Demonia è la storia di una ragazza diversa, di una ragazza che alla nascita viene abbandonata, perché deforme, in una sorta di castello

Continua a leggere…

“Schiavi dell’Inferno” – Clive Barker

Chi non conosce il film Hellraiser e Pinhead, suo protagonista, icona del cinema horror? Persino coloro che non dovessero essere appassionati del genere avranno sicuramente, almeno una volta nella vita, incrociato qualche foto del Cenobita per eccellenza navigando nel web, ed è di loro che tratta il romanzo Schiavi dell’Inferno di Clive Barker: i Cenobiti e il cubo di Lemarchand. La storia, da cui è stata tratta pari pari la

Continua a leggere…

  • 1 2