Category Altroscaffale

“Ritorno ad Ancona e altre storie” – Lorenzo Spurio e Sandra Carresi

In questo libro sono raccolte tre diverse storie, scritte a quattro mani, fortemente intrise di quotidianità. Al tempo stesso esse offrono spunti di riflessione su argomenti di forte attualità. Per fare un esempio, l’ultimo racconto affronta il tema dell’adozione, che in Italia è abbastanza spinoso per via delle lunghe procedure che gli aspiranti genitori sono costretti ad affrontare. Ricordiamo anche che spesso si dibatte sulla necessità di affidare un bambino

Continua a leggere…

“Acquaragia” – Stefano Domenichini

Acquaragia è incluso in Corsari, la collana che la casa editrice Perdisa Pop ha dedicato alla «Narrativa italiana di qualità». Quello di qualità è diventato, soprattutto negli ultimi tempi e soprattutto in letteratura, un concetto estremamente volatile e soggetto all’interpretazione individuale. A Stefano Domenichini, bisogna ammettere, non mancano certo le idee: Cristo che si rifiuta di risorgere; un gruppo decisamente eterogeneo di hippy che parte alla volta di Washington per

Continua a leggere…

“La stracciata pazzia” – Stefano Bernazzani

Tre amici e una ragazza alle prese con il precariato: La stracciata pazzia, di Stefano Bernazzani (Mobydick, 267 pp., € 18,00) è il racconto di una storia che riflette la descrizione di un periodo storico, quello attuale, caratterizzato dall’ossessione per il lavoro e dall’incertezza del futuro. Se Davide e Giovanni sono colleghi alla Si.tec, azienda in crisi, la coesione del terzetto di base fa sì che anche Vincenzo, studente universitario

Continua a leggere…

“Due di briscola” – Franco Legni

Nichi Moretti è l’antieroe per eccellenza che nulla combina per piacere a chi lo circonda. Eppure è impossibile non volergli bene fin da subito. È quanto riporta la quarta di copertina. Ed io concordo, questo personaggio ha saputo catturarmi immediatamente. Anzi, più approfondivo la sua conoscenza, meno ne condividevo stile di vita, qualità del pensiero, visione del mondo e linguaggio; ma ormai non potevo staccarmene. Tuttavia, sarà pur vero che

Continua a leggere…

I vincitori dell’ottava settimana di NarrantiErranti + Temperamente

Ecco i vincitori dell’ottava settimana di Narrantierranti, progetto di scrittura collettiva ideato e coordinato da Diego Fontana, autore di un bel libro che abbiamo recensito qui (con intervista qui). La partecipazione prevede di unire due parole in quatrocento battute, spazi inclusi, e la redazione di Temperamente ha scelto ‘temperamatite’ e ‘letteratura’. Due dei vincitori sono stati selezionati tramite le preferenze espresse dagli internatuti: Notte prima degli esami, di Francesco Misceo,

Continua a leggere…

“Il sentiero di Morgan” – Alessandro Martinelli

Non sono né uomo d’acqua, né di montagna. Sono nato così, lì, a metà strada fra due mondi. È con queste parole che l’autore ci presenta il protagonista di questo breve romanzo (o racconto lungo). Morgan ha vissuto da contrabbandiere per anni, non per arricchirsi personalmente, ma per la propria e l’altrui sopravvivenza (una sorta di Robin Hood della storia contemporanea). Un’attività svolta negli anni successivi all’unità d’Italia – fatta

Continua a leggere…

“Il tempo non è un aspirapolvere” – Maura Potì

Il tempo non è un aspirapolvere, di Maura Potì, è una raccolta di poesie intimista e femminile che parte spesso dagli oggetti del quotidiano per legarli in metafore con il mondo delle emozioni e dei sentimenti. È una scrittura autobiografica fatta di ricordi che si presenta come flusso di coscienza. Presenta un ritmo senza schemi e un verso libero ma con una musicalità interna determinata dalle scelte lessicale e fonetica

Continua a leggere…

“Fiori blu lungo la strada”− Alfonso Cappa

Nel 2003, Alfonso Cappa ha portato a compimento un importante percorso, che è insieme fisico ed interiore, doloroso e piacevole, mentale e geografico. È il cammino di Santiago quello che compiamo insieme all’autore, il quale rimane fedele soltanto alla sua fede e al suo diario, immergendosi nella solitudine, interrotta da alcuni momenti di aggregazione, tipica di questo viaggio. Conosciamo la fatica, la forza d’animo, ci distruggiamo sotto il cielo spagnolo,

Continua a leggere…

“I vivi” – Cristiano Godano

I vivi è un insieme di racconti, una raccolta di storie, un fluire di personaggi diversi. Godano abbandona la veste di cantante e scrittore di testi per canzoni e si ricopre di altre parole. Qui i personaggi non sono recintati dai versi, ma hanno ampio spazio. Da una intervistatrice arrogante che nasconde nelle sue domande la rabbia per una vita che non riesce a realizzare ad uno scultore che prende

Continua a leggere…

“I ferri dell’editore” – Sandro Ferri

Devo confessarlo: l’interesse con cui mi sono sempre accostata alla storia dell’editoria, alle testimonianze degli addetti ai lavori e, in generale, ai ‘libri che parlano di libri’ è stato in parte offuscato, nel caso del libro di Sandro Ferri, dalle circostanze in cui l’ho conosciuto (e acquistato). Se n’è parlato, infatti, in uno degli incontri organizzati nell’ambito di ‘Più libri più liberi’, la fiera editoriale in cui a Roma, ormai

Continua a leggere…

“Il mondo deve sapere. Romanzo tragicomico di una telefonista precaria” – Michela Murgia

«Ho iniziato a lavorare in un call center. Quei lavori disperati che ti vergogni a dire a gli amici». Lo spirito di questo libercolo senza pretese, esordio di Michela Murgia, sta tutto nell’incipit e può essere meglio compreso se si ha contezza di come esattamente funzioni la mostruosa macchina truffaldina del Kirby, o se si è reduci da un’esperienza lavorativa simile a quella della nostra Camilla/Michela. Tralasciando il punto di

Continua a leggere…

“Rivoluzione n. 9” – Silvio Muccino e Carla Vangelista

L’adolescenza. Negli anni ’60 e negli anni ’90: di questo parla Rivoluzione n. 9, il nuovo libro di Silvio Muccino e Carla Vangelista. L’adolescenza di questi due periodi deve però fare i conti, inevitabilmente, con quella degli anni ’10. Perché i protagonisti del libro, Matteo e Sofia, sono calati nel loro tempo, ma i lettori designati del testo sono i teenager di oggi, con gli stessi problemi esistenziali dei loro

Continua a leggere…