Category Fantasy

“Il Piccolo Popolo dei Grandi Magazzini” – Terry Pratchett

” I – In principio era il Sito, e il Sito era un Terreno Fabbricabile (…) V – E F.lli Arnold (dal 1905) disse: Fiat Emporium (…) IX – E così fu” Vivono nei reparti di un centro commerciale, come se questi fossero tanti piccoli regni; pensano che giorno, notte, sole e pioggia siano solo antiche leggende o vecchie superstizioni; le loro stagioni sono i Saldi di Gennaio, la Collezione

Continua a leggere…

“L’apprendista assassino” – Robin Hobb

“C’era una volta il Regno dei Sei Ducati.” Potrebbe iniziare così, come le fiabe che ci raccontava la nonna, questo Apprendista assassino, primo libro della Trilogia dei Lungavista. Si apre la prima pagina ed è come sentire la voce dell’Autrice che, garbatamente, ci prende per mano e ci guida attraverso un mondo fatto di principi, pirati, misteriosi vassalli, su cui la magia soffia lieve come una brezza, sottile e inquietante.

Continua a leggere…

“Nessun dove” – Neil Gaiman

Siete mai stati a Londra? E’ una città incredibile, dove in ogni istante si ha la sensazione di essere al centro del tempo e dello spazio. Ma quale meraviglia, se si scoprisse che esiste un’altra Londra, un luogo ancora più fantastico, una realtà parallela, visionaria, altrettanto viva e pulsante, nella quale si muovono tutti coloro che il mondo reale etichetta come emarginati? In questo luogo (il Nessun Dove del titolo)

Continua a leggere…

“I custodi del destino” – Maria Teresa Steri

Fantasia, esoterismo, mistero, passato, coraggio. Ecco gli ingredienti per un libro intrigante e avvincente, scritto abilmente da Maria Teresa Steri. La storia che ci racconta vede Alessandra, una giovane consulente d’arte, alla ricerca del suo trapassato, ossia non della sua memoria recente ma delle sue vite passate. In particolare di una, più importante delle altre, i cui segni e fantasmi la tormentano ancora, tanto da renderla insonne e agorafobica. Le

Continua a leggere…

“Le nebbie di Avalon” – Marion Zimmer Bradley

Un libro indimenticabile. L’ho letto per la prima volta circa 16 anni fa, ho sfogliato le sue pagine un’infinità di volte, e non ho mai smesso di emozionarmi. Non conoscevo il fantasy e grazie a questo romanzo mi sono appassionata al genere: probabilmente, avvicinarmi a questo tipo di letteratura attraverso una storia familiare mi ha reso più facile accettarne gli elementi tipici (la magia, ad esempio), che la Bradley inserisce

Continua a leggere…

  • 1 3 4