Category Poesia

“Non spiegatemi le poesie che devono restare piegate” – Ivan Talarico

Ivan Talarico è attore, musicista, poeta. Ha pubblicato per Gorilla Sapiens la sua seconda raccolta di poesie dal titolo volutamente equivoco Non spiegatemi le poesie che devono restare piegate , da cui tiro fuori subito questa: E se io morissi domani? Mi avresti amato abbastanza o avresti qualcosa nel ventre che hai dimenticato di darmi, che conservavi per i giorni migliori? E se io fossi morto prima di conoscerti? Non avresti

Continua a leggere…

“Bestiario fiorito” – Antonio Lillo

Il Bestiario Fiorito di Antonio Lillo, una raccolta di versi poetici molto vicina alla realtà, che viene dalla rude Puglia.

Ricordi e dissensi – Eduardo Kovalivker

Le idee, gli ideali e i ricordi devono girare il mondo per esistere; succede questo in Ricordi e dissensi, raccolta di poesie di Eduardo Kovalivker, scrittore argentino. Non avevo mai sentito nominare questo autore, pur essendo stato ospitato dall’ateneo barese nel 2014, da me frequentato negli scorsi anni, ma sono felice di aver almeno incrociato il suo pensiero, anzi l’intera sua vita; ho potuto sfogliare i suoi ricordi, le sue

Continua a leggere…

“Ordine e mutilazione” – Elena Zuccaccia

Una raccolta poetica graffiante, cannibale, tesa, eppure languida e sensuale: “Ordine e mutilazione”” di Elena Zuccaccia.

“Haiku e sakè. In viaggio con Santōka” – Susanna Tartaro

Susanna Tartaro è giornalista radiofonica, lavora nella redazione Radio3 per cui cura Fahrenheit, ma è soprattutto appassionata di haiku, come rivela il suo blog DailyHaiku. Santōka è il suo mentore ideale e il suo compagno di viaggio, letterario e non: una presenza leggera e densa, un fagotto umano fragile e fortissimo, come si copre in questo libretto che gli ha dedicato e uscito in autuno per la collana “Incendi” di add

Continua a leggere…

“disAccordi. Antologia di poesia russa 2003-2016” a cura di Massimo Maurizio

disAccordi, antologia di poesia russa contemporanea, pubblicata da Stilo nel 2016: un’opera che ti fa davvero entrare nello spirito di una Russia che t’aspetti e pure no.

“Disegni DiVersi” – Silvia Vecchini, Antonio Vincenti

Disegni DiVersi è il libro appena appena uscito per RoundMidgnight Edizioni con le parole di Silvia Vecchini e i disegni di Antonio Vicenti Sualzo. Paroliera lei, illustratore lui, i due si erano già incontrati per altre strade editoriali, pubblicando insieme alcune storie per bambini. Quest’amicizia e questo conoscersi risuona nel libro creando l’unione di parole e disegno perfettamente tangibile e naturale. Le parole di Silvia sono leggere, dolci, poetiche (appunto): sembrano

Continua a leggere…

“Amore, ho preso un granchio” – Gianluca Lancieri

Gianluca Lancieri non ha preso un granchio con questo suo amore per la poesia; e neanche voi lo prenderete leggendo questa sua bella raccolta in uscita per Miraggi. Cantautore prima che poeta, Lancieri conosce la musicalità delle parole e la usa, dosandola senza sperperi, nelle sue poesie. Gioca con i cambi di vocale, con le allitterazioni e i raddoppi, inanella calembour semantici e sonori, per la gioia di chi legge.

Continua a leggere…

“Nel mio silenzio… tanto rumore” – Linda Barbieri Vita

Guardare verso l’esterno, alla natura, per trarre temi e motivi intimistici, sentimentali e psicologici, è un’operazione che ho sempre amato molto in poesia. Nel mio silenzio… tanto rumore è un libro che ho comprato tanti anni fa, nel 2010, e che è uscito nel 2008. Non è dunque una novità editoriale quella di cui mi appresto a parlare, ma del resto poco importa, perché la poesia non è una confezione

Continua a leggere…

“Le giovani parole”, M. Gualtieri: discesa «dentro le venature»

Per dirla con Mario Luzi, si può leggere l’ultima raccolta di Mariangela Gualtieri come una discesa «dentro le venature» del mondo, «celestiale algebra» della vita che la poesia può insegnare solo ripartendo dalle «cortecce dell’essere» (Moltre miglia lontano dal cuore). Le Giovani parole sono prima di tutto un lascito per questa nostra epoca segnata dalle ferite della traversata, frantumata dai muri e dall’ansimare di un’accelerazione che incessantemente porta a smarrire

Continua a leggere…

“Luce nera” – Gianpasquale Greco

Se dovessi riassumere in una sola parola il mio stato d’animo al termine della lettura di Luce nera (Homo Scrivens, 141 pp., 13 euro), ebbene la mia scelta ricadrebbe sulla parola “stupore”. Sì, perché il secondo libro di Gianpasquale Greco, poeta e aforista napoletano, è stupendo nel suo senso più proprio: ovvero stupisce bellezza. Nelle pagine di questo volume non ci sono mere poesie, ma indagini, introspezioni, confessioni, impressioni ed

Continua a leggere…

Silenziosi Acrobati – Costanza Lindi

La poesia ha a che fare con l’anima e i suoi moti instabili e talvolta irrequieti; converrà allora essere Silenziosi  Acrobati  (Montecovello) per non perdere l’equilibrio o trovarne uno che vada bene situazione per situazione. Silenziosi Acrobati  è il titolo della raccolta di poesie di Costanza Lindi, laureata in Lettere Moderne all’Università di Perugia e autrice di un’altra silloge poetica disponibile on line – Il profumo delle tele di ragno

Continua a leggere…