Category Letteratura per ragazzi

“Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” – Carlo Collodi

«Le bugie, ragazzo mio, si riconoscono subito, perché ve ne sono di due specie: vi sono le bugie che hanno le gambe corte, e le bugie che hanno il naso lungo: la tua per l’appunto è di quelle che hanno il naso lungo»… Mi viene quasi un dubbio: questa è la voce della Fata dai capelli turchini o la tipica affermazione di una mamma italiana? Perché, a ben pensarci, forse

Continua a leggere…

Rumori di lettura – Roberto Piumini

Appassionare alla lettura, a volte, non è cosa facile. Soprattutto perché, come dice Pennac, leggere, come amare o sognare, non è uno di quei verbi che funzioni all’imperativo. L’amore per la lettura dovrebbe nascere da un entusiasmo spontaneo, ma nella pratica si scontra contro mille scogli e spesso va a naufragare (e il naufragar non è dolce, purtroppo, in questo caso). Il libro è un oggetto muto e immobile; apparentemente

Continua a leggere…

“L’inventore di sogni” – Ian McEwan

I sogni sono un combustibile che permette alla nostra vita di ardere, come fiamma viva. Lo sa bene Peter Fortune, un bambino di dieci anni, che è in grado di trasfigurare la banalità e la noia con la dote dell’immaginazione fantastica. Ecco, allora, Peter che, stanco del disordine di casa, fa sparire l’intera famiglia con la magica pomata Svanilina: basta una spalmatina e… Puff! Tutti dissolti. Ecco, ancora, Peter entrare

Continua a leggere…

“C’era due volte il barone Lamberto” – Gianni Rodari

«Lamberto, Lamberto, Lamberto…» ripetono, dalla mattina alla sera, le sei persone assunte dal ricco e anziano barone Lamberto, con l’unico scopo di pronunciare il  suo nome. Che stranezza è mai questa? L’uomo il cui nome è detto resta in vita, recita un antico proverbio egiziano, che il barone ha preso davvero alla lettera. L’esperimento, però, sembra funzionare! Il barone ringiovanisce, ringiovanisce, fino a rinascere. Esorcizzare la paura della morte o

Continua a leggere…

“Pippi Calzelunghe” – Astrid Lindgren

Qualcuno ricorda il vero nome di Pippi Calzelunghe? No? Ve lo dico subito: Pippilotta Pesanella Tapparella Succiamenta, figlia del capitano Efraim Calzelunghe. Per gli amici Pippi, perché – si capisce – Pippilotta è un po’ lunghino. Se, come dicevano i Latini, nomen omen (il nome è un presagio), già da qui possiamo intuire quanto Pippi sia originale e sopra le righe. Pippi, infatti, mi è sempre piaciuta: oltre ad essere

Continua a leggere…

“Il Piccolo Principe” – Antoine de Saint-Exupéry

Il Piccolo Principe è molto più di un libro: è un’ancora di salvezza per chi ha il cuore triste, un prontuario per affrontare l’incomprensibile mondo degli adulti, una miniera di frasi da custodire, come amuleti. Sono ben strani i grandi, per il Piccolo Principe! Nei suoi viaggi planetari, incontra i personaggi più disparati: ubriachi che bevono per la vergogna di bere, re che per esistere hanno bisogno di comandare, vanitosi

Continua a leggere…

“L’occhio del Lupo” – Daniel Pennac

Sono gli occhi a parlare in questo romanzo: occhi che, in silenzio, raccontano storie. Lupo Azzurro, imprigionato in uno zoo, guarda il mondo con un occhio solo. Si dice che abbia perso l’altro il giorno della sua cattura, ma in realtà ha deciso che non vale più la pena aprirlo. Un giorno, però, davanti al suo recinto, trova un ragazzo di nome Africa, che lo osserva in maniera diversa rispetto

Continua a leggere…

“Marcovaldo” – Italo Calvino

Questo libro non ha un ritmo incalzante, né è particolarmente avvincente. Non è dotato di speciale comicità, non contiene neppure un finale eclatante. Perché, allora, l’ho scelto? Ci sono alcune educazioni fondamentali, che ognuno dovrebbe avere l’opportunità di ricevere. Sono strumenti per costruire una vita serena e operosa. Tra queste c’è l’educazione al bello: la formazione di un senso estetico, che permetta di cogliere aspetti positivi e negativi di situazioni,

Continua a leggere…

“Momo” – Michael Ende

Vi capita mai di trovarvi a calcolare, con una certa ansia, il tempo della vostra giornata, chiedendovi poi dove sia finito? Se sì, di sicuro c’è lo zampino degli Uomini Grigi: ladri di tempo, che si nutrono dei nostri minuti preziosi. C’è chi, ad esempio, impiega giornalmente mezz’ora per portare un fiore alla propria innamorata. E chi, magari, ha l’abitudine di passare, tutte le sere, un quarto d’ora alla finestra,

Continua a leggere…

“Museo delle foglie cadute” – Antonio Catalano

Silenzio, attenzione, rispetto: stiamo entrando in un museo. E soprattutto, non vi scordate, emozione. Stiamo entrando in un museo che di per sé è un’opera d’arte e per capirlo bisogna lasciarsi emozionare. Zitti bambini, tenetevi la mano o prendete quella di mamma o papà, e guardate. Ogni pagina, ogni passo, una foglia. Ogni foglia una storia. Oooohhhh che stupore davanti alla foglia che ha visto l’enfant prodige Mozart che si

Continua a leggere…

“Matilde” – Roald Dahl

Alzi la mano chi non si è sentito, almeno una volta nella propria vita scolastica, bersagliato da qualche insegnante, nonostante non avesse fatto nulla di male. Bene, questo libro è per voi! La protagonista del nostro libro, Matilde, è una bambina dall’intelligenza precocissima che, trascurata dalla famiglia, tra i tre e i quattro anni legge tutti i libri della biblioteca pubblica. Inizia con la letteratura per l’infanzia e prosegue divorando

Continua a leggere…

“Il volo dell’aquilone”- Paula Fox

Paula Fox pubblica nel 1995 un romanzo dedicato al mondo degli adolescenti, con il titolo originale The Eagle Kite. L’autrice ci catapulta in una New York degli anni ’90, in cui il 14enne Liam Cormac affronta la terribile malattia di cui suo padre è affetto: AIDS. Liam viene subito inondato da bugie che collegano il contagio ad una trasfusione di sangue infetto, scusa che non inganna il nostro protagonista, soprattutto sullo

Continua a leggere…