Category Variazioni sul mito

“Phaedra’s Love” – Sarah Kane

«Mio dio, che cosa ho fatto? / La mia ragione, dov’è finita? / Un demone mi ha colpito: sono pazza! /  Che sciagura, ahimè! / Coprimi di nuovo il volto, mia nutrice: / provo vergogna per quel che ho detto. / Coprimi il volto: lacrime mi scendono dagli occhi, / non oso alzare lo sguardo intorno a me. / La follia è una sventura, / ma riacquistare la ragione è

Continua a leggere…

“Dialoghi con Leucò” – Cesare Pavese

«Mito è, nello stesso tempo, qualcosa di necessario e di impossibile»: questo, in poche e asciutte parole il senso intrinseco dei Dialoghi con Leucò, composti da Pavese fra il dicembre del 1945 e il marzo del 1947. Si tratta di una raccolta di brevi testi in cui a prendere la parola sono alcune tra le più note figure della mitologia greca. Quasi certamente, miei cari lettori, la prima domanda che

Continua a leggere…

“Cassandra” – Christa Wolf

«Sono io, Cassandra. E questa è la mia città sotto le ceneri. E questi i miei nastri e la verga di profeta. E questa è la mia testa piena di dubbi». Con siffatte parole, cariche di pathos e tragicità, ha inizio la lirica “Monologo per Cassandra”, composta dalla poetessa polacca Wislawa Szymborska. Figlia di Priamo, re di Troia, ed Ecuba, Cassandra è conosciuta come la depositaria per eccellenza del dono

Continua a leggere…

“L’Antigone di Berlino” – Rolf Hochhuth

Rose Schlösinger viene ghigliottinata a Berlino il 5 agosto 1943, alle ore 19.21, nel carcere di Plötzensee. Arrestata il 18 settembre 1942, fu condannata a morte il 20 gennaio 1943 con l’accusa di spionaggio. Colgo l’occasione solenne della Giornata della Memoria, miei cari lettori, per rievocare una vicenda che affonda le sue radici nel mito per irrompere con prepotenza nella realtà della Germania nazista del secondo conflitto mondiale. L’eroina protagonista

Continua a leggere…

“Elena” – Ghiannis Ritsos

Un nome echeggia dal fondo dell’antichità, da un’epoca di sanguinosi duelli fra eroi: la bella e sensuale Elena si è lasciata sedurre dal giovane Paride e ha scatenato l’ira del re di Sparta Menelao, suo marito. Un popolo intero muove alla volta di Troia per riprendere la sposa adultera, causa dello scoppio della guerra. Chi di voi, cari lettori, non conosce la vicenda narrata nell’Iliade? Chi di voi non è

Continua a leggere…

“Medea. Voci” – Christa Wolf

«Pronunciamo un nome e, poiché le pareti del tempo sono porose, entriamo nel tempo di lei, incontro desiderato, dal fondo del tempo ricambia lo sguardo senza esitare. Infanticida? Ecco, per la prima volta, il dubbio». Solenne e, in certo modo eterno, l’incipit di una tra le più significative riscritture del mito di Medea. Chi è Medea? La vicenda affonda le sue radici nell’Atene del V secolo, quando il tragediografo Euripide

Continua a leggere…