Recensioni recenti

“La guerra degli Scipioni” – Luca Rachetta

Che il titolo non spaventi. Si legge “Scipioni” in copertina e la mente corre ai ricordi scolastici – e universitari, per gli umanisti – di un Circolo che rappresentava innovatività in campo culturale nella Roma del II secolo a.C. Si legge anche “guerra” e si immagina un antagonista Censore che difende i valori consolidati e si oppone alle novità ellenistiche, con atteggiamento retrogrado. La guerra degli Scipioni di Luca Rachetta potrebbe

Continua a leggere…

“Diario di un cazzeggiatore” – Samuel Benchetrit

Roman Stern è un cazzeggiatore professionista. È quello che tutti noi potremmo diventare se decidessimo di “essere agiti”, piuttosto che agire noi stessi. Il protagonista rappresenta il prototipo di persona incapace di porre un freno razionale al dolce far niente. Persino il dover ascoltare le lamentele delle persone che, come una calamita, attrae a sé è fonte di noia o fastidio: fosse per lui, si rintanerebbe nel suo guscio, possibilmente con

Continua a leggere…

“C’era una volta l’amore, ma ho dovuto ammazzarlo” – Efraim Medina Reyes

Graffia la pelle raschiandola via fino a sfilacciare ogni singolo muscolo. Graffia le ossa, le sbriciola fino a ridurle in polvere. Graffia l’anima, lo spirito e la mente. Distrugge, anzi uccide: punta una pistola, preme il grilletto e spara. Esplosione. Infiniti frammenti di materia saltano per aria, schizzando esaltati in una danza orgiastica che non ha proprio nulla di osceno.Infiniti frammenti di materia saltano per aria e giocano a rincorrersi,

Continua a leggere…

“A ciascuno il suo” – Leonardo Sciascia

“Unicuique suum” recita la testata de “L’Osservatore Romano” rivista religiosa letta da due anime nel paesino siciliano dell’entroterra, che si apre sullo sfondo del romanzo di Leonardo Sciascia. Queste due parole, che tradotte danno il titolo al romanzo, muovono il protagonista verso una rete di intrighi e misteri. Il farmacista Manno e il dottor Roscio vengono uccisi durante una battuta di caccia. Morte inaspettata, se solo il farmacista non avesse ricevuto pochi

Continua a leggere…

“Ragioni per vivere” – Amy Hempel

Se uno scrittore che vi piace già tanto, vi presentasse un altro autore dicendovi che è il suo “autore contemporaneo preferito” nonché uno tra “i migliori narratori di tutti i tempi”, potreste davvero resistere a comprare un suo libro il prima possibile? Non ci credo. Anche solo per curiosità, per fare un po’ come diceva Holden Cauldfield (a volte ritornano), telefonare ai propri scrittori preferiti per fare quattro chiacchiere eccetera

Continua a leggere…

“Vita di Pi” – Yann Martel

Immaginate uno scrittore, un cacciatore di idee, di ombre della realtà, che dopo l’uscita del suo secondo romanzo è nuovamente a caccia di una storia. Ora immaginate che preso dalla sua ricerca si rechi a Bombay, città che da sempre è stata un incrocio tra culture e religioni di Oriente e Occidente e proprio quando sta per gettare la spugna e tornare a casa senza aver raccolto nulla… proprio in

Continua a leggere…

“Monte Mario” – Carlo Cassola

Avevo cominciato a masticare il nome di Carlo Cassola grazie a Calvino. L’ho conosciuto e apprezzato imbattendomi per caso in “Monte Mario” (premio selezione Campiello 1973), che esperti del calibro di Carlo Bo hanno all’epoca considerato la svolta dell’autore romano. Se sia vero o no, non ne ho idea, ma voglia di scoprirlo sì. Protagonisti sono il capitano Varallo ed Elena, sua ex quasi findanzata che piomba d’improvvso nella sua vita stabilendosi

Continua a leggere…

Intervista a Francesco Amato

di Carlotta Susca Francesco Amato, autore de Il borgo d’Oltremare (Mursia), è un architetto napoletano. Ha già pubblicato due raccolte di poesie ed il romanzo Il profumo dell’onda. Apprendiamo dal suo sito che si occupa di attività teatrali e musicali (da interprete e autore), “privilegiando testi di contenuto magico-religioso o desunti direttamente dalla tradizione popolare”. Benvenuto su Temperamente, per prima cosa vorremmo chiederti quanto di autobiografico ci sia nel tuo protagonista, che ha

Continua a leggere…

“Il borgo d’Oltremare” – Francesco Amato

A chi abbia visto i film di David Lynch sarà forse familiare il complesso meccanismo con cui identità diverse confluiscono in un’unica sfera di percezioni, il senso di straniamento che il lettore/spettatore condivide con il protagonista, lo sforzo di comprensione di situazioni surreali,che non sempre mette il fruitore a suo agio. Il romanzo di Francesco Amato (con una prefazione di Alberto Bevilacqua) si svolge su diversi livelli e sembra concepito dall’autore

Continua a leggere…

“Dear John” – regia di Lasse Hallström

“Amare significa tenere più alla felicità degli altri che alla propria”. È per un insolito caso che John (Channing Tatum) incontra la bella Savannah (l’Amanda Seyfried di “Mamma Mia!”) ed è subito chiaro che sarà amore, ma un amore contrastato dagli eventi, dalla lontananza, dal tempo. Tratto da “Ricordati di guardare la luna”, “Dear John” è l’ennesimo adattamento su pellicola di un romanzo di Nicholas Sparks (dopo “The last song” e

Continua a leggere…

Interviste

Fondazione LIA: libri accessibili per tutti!

Qualche tempo fa vi avevamo parlato di Falvision, editore che pubblica testi contemporanei per non vedenti (qui l'intervista); oggi vi proponiamo l'intervista a Cristina Mussinelli,…

Continua a leggere...

Intervista a Domenico Maggipinto

Abbiamo voluto incontrare Domenico Maggipinto, putignanese, classe 1984, autore di Isola per Pietre Vive. Al momento, Domenico Maggipinto vive a Londra e si occupa di vendite per…

Continua a leggere...

Intervista a Luciano M. Pegorari di Falvision Editore

Abbiamo intervistato l'unico editore in Italia che pubblica libri di letteratura contemporanea in braille: ecco Luciano M. Pegorari, creatore di Falvision editore. Un editore pugliese,…

Continua a leggere...