Dove_batte_il_cu_5158133a381c2
la grande
077_dovebattecuore_libro_Page_2
valeria docampo4

Albi Amorosi per bambini

Quando i bimbi si innamorano diventano tenerissimi, scrivono letterine d’amore e attendono con trepidazione la risposta della loro “amata”. Si, anche nell’era degli smartphone, i bambini scrivono  biglietti e disegnano cuori enormi rossi rossi. Nella settimana più dolce dell’anno voglio dedicarvi due albi meravigliosi che parlano d’amore, quell’amore puro fatto di grembiulini e fiocchi, quando bastava prendersi per mano per arrivare in paradiso e un pezzo di pane e marmellata condiviso era il dono più prezioso che si potesse ricevere…

Dove batte il cuore, di Satoe Tone, Kite 2013

Trovare il regalo giusto per la propria amata affligge il gatto Nero. Un dolcissimo micio che vorrebbe stupire la sua bella Bianca con un dono meraviglioso prendere le stelle sul lago. La giapponese Satoe Toe, vincitrice dell’edizione 2013 del premio internazionale d’illustrazione Children’s Book Fair, incanta grandi e piccini con i suoi disegni semplici e raffinati e una storia poetica e dolce. Dove batte il cuore edito da Kite edizioni è la storia di un gatto innamorato che non riesce a capire cosa donare alla propria amta per renderla felice. Nero non riesce ad acciuffare le stelle nel lago, ma soltanto conchiglie, polipi, pesci, foglie e meduse; prova e riprova e puff scompare nella profondità del lago. Ora Bianca è triste, ma non perché Nero non è riuscito a cogliere per lei le stelle, ma perché il suo amato micio non c’è più. Ecco cosa rende davvero felice Bianca: avere accanto Nero e guardare insieme il cielo stellato.

La grande fabbrica delle parole di Agnes de Lestrade e Valeria Docampo Ed. Terre di Mezzo, 2001

C’è un paese dove le persone non parlano quasi mai: è il paese della grande fabbrica delle parole. In questo strano paese, per poter pronunciare parole, bisogna comprarle e inghiottirle.

Un albo stupendo, magico e poetico che fa riflettere sull’importanza delle parole; una storia d’amore lieve e incantata dove di parole ne bastano poche, l’importante è usare quelle giuste, quelle che vengono direttamente dal cuore. Un libro per grandi e piccini, per riscoprire la dolcezza di parole sussurate o da tempo dimenticate. Philéas vive in questo strano paese, dove le parole si comprano e lui non ha soldi. Può raccogliere con il retino quelle che sfuggono volteggiando nell’aria; oggi è contento perché ne ha raccolte tre e può dedicarle alla sua amata Cybelle. Vorrebbe dirle “Ti amo”, invece le offrirà le parole che ha trovato: ciliegia, polvere, seggiola. Il problema è che anche Oscar, un bambino molto ricco, è innamorato di Cybelle che avendo molti soldi le parla di continuo, con paroloni come “matrimonio” e “amore”, che costano davvero tantissimo. Ma a Cybelle piacciono le parole che le ha dedicato Philéas, così sorride ma non dice nulla e posa dolcemente un bacino sul naso di Philéas, il quale, emozionato e stordito può dedicarle soltanto un’ultima parola trovata molto tempo fa in un cassonetto…l’aveva riservata per un giorno molto speciale e quel giorno è arrivato… Volete scoprire qual è questa parolina custodita gelosamente per tanto tempo? Leggete questo libro ai bambini, vi assicuro che non potrete più farne a meno e anche voi avrete voglia di sussurare quella parolina molto speciale.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.