“Fai spazio nella tua vita. Come trovare la felicità con l’arte dell’essenziale” – Fumio Sasaki

Se avessi la possibilità di scegliere, fra tutto ciò che possiedi, solo poche, pochissime cose da portare con te, cosa sceglieresti?
Io immagino che ci impiegherei una vita per decidermi, ma alla fine, dopo tanti ripensamenti, opterei per la copia di un libro che ho amato (Il deserto dei tartari di Dino Buzzati), la mia agenda, il mio cellulare e pochi cambi d’abito.
Certo, non tutti i giorni capita di imbattersi in dilemmi del genere, si tratta pur sempre di situazioni limite; tuttavia queste si rivelano necessarie per comprendere lo spirito con il quale affrontare il libro Fai spazio nella tua vita. Come trovare la felicità con l’arte dell’essenziale. Fumio Sasaki, partendo dalla sua personalissima esperienza personale caratterizzata da confusione e disordine, ha analizzato una casistica in cui la maggior parte delle persone è invischiata di continuo, portando a seguire schemi mentali che non fanno altro che complicarne l’esistenza.

Sin da quando abbozziamo una certa indipendenza, economica e di stile di vita, iniziamo quel percorso – talvolta ossessivo – che ci porta ad accumulare cose su cose, oggetti che a primo impatto ci appaiono indispensabili («Non posso non averlo, deve essere mio!») ma che poi, come ogni oggetto, diventano banali ai nostri occhi, poiché sono stati ricoperti dal manto dell’abitudine. Ma, invece di sbarazzarcene e di fare spazio, appunto, compriamo ancora qualcos’altro, ricadendo nel medesimo errore. Si entra così in un circolo vizioso che ha delle conseguenze sulla nostra vita. Così come è accaduto allo scrittore, l’accumulare roba acquista contorni maniacali, ci costringe a paragonarci agli altri e a ciò che possiedono, instillando dentro di noi invidia («Ha dei vestiti così costosi, se avessi un lavoro meglio retribuito potrei permettermeli anche io»). La smania di accumulare si traduce quindi in uno scontento perenne verso noi stessi.

La strada che Fumio Sasaki ci suggerisce è quella del minimalismo, quella di ridurre gli oggetti che ci circondano soltanto ai necessari, quelli di cui non potremmo appunto fare a meno. Il resto? Non va’ necessariamente buttato, può essere regalato, venduto, “riciclato”.
Io stessa mi sono resa conto, durante la lettura, di essere in possesso di una miriade di oggetti che non ho intenzione di buttare ma che non fanno ormai più parte della mia vita: alcuni sono legati a ricordi, persone che hanno abitato le mie giornate; altri sono semplicemente miei, e rappresentano me stessa (o perlomeno è quello che mi ripeto spesso).

Non vi nego di aver faticato, ma a conclusione della mia lettura mi sono liberata di alcune zavorre. E voi? Siete in grado di fare spazio nella vostra vita?

Fumio Sasaki, Fai spazio nella tua vita. Come trovare la felicità con l’arte dell’essenziale, Rizzoli, € 14, pp. 288

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.