Category Officina dei pensieri

Hasta siempre, Gabo

di Monica Serra Oggi mi piace ricordare Gabo (mi unisco all’infinita schiera di lettori che osano – con irriverente e affettuosa confidenza – chiamarlo come un amico) non per i suoi romanzi o per i racconti meravigliosi che ha saputo donare al mondo, ma per il suo modo di considerare quello che faceva, cioè scrivere. Saper scrivere, diceva Márquez, non è affatto un dono di natura. Per trasformare un’intuizione in

Continue reading…

“Masterpiece, il primo talent letterario al mondo”

Si parte da uno schema, che ormai è sempre lo stesso: un bancone, 3 giurati e dei concorrenti. Si chiama talent show, ma nessuno avrebbe mai pensato di assistere ad un contatto ravvicinato fra questo contenitore e il mondo della letteratura:  effettivamente ciò non è ancora avvenuto. Domenica 17 novembre, su Rai3 è andata in onda la puntata pilota di Masterpiece, il primo talent letterario al mondo, sbadigliato alle 23.00,

Continue reading…

Dalla parte del libro: il distributore

Le cronache delle librerie narrano, a cadenza periodica, la comparsa del “cliente igienista”. Cliente igienista è quel cliente con il quale il libraio sostiene questo genere di conversazione: – Salve vorrei il libro X. – Certo, glielo prendo subito. Ricevuto il libro lo rigira tra le mani, lo analizza perplesso, poi chiede: – Ce l’avreste mica una copia intonsa, mai sfogliata da nessuno, magari incellophanata? In quel caso, se il

Continue reading…

Google, il Nobel e la letteratura che non c’è

Quanto contano le nuove prospettive della digitalizzazione nelle attuali statistiche sulla lettura? In questi giorni, sfogliando la sintesi dell’ultimo rapporto sull’editoria prodotto dall’Associazione Italiana Editori, mi sono stupita di non trovarvi un approfondimento su ciò che la digitalizzazione dei libri ha potuto produrre in termini di accessibilità e conservazione dei libri. Certo, quello che agli editori interessa è principalmente che i libri stampati, e oggi in parte gli ebook, si

Continue reading…

L’inconfondibile tristezza dell’ora di narrativa

Sempre più spesso, nel recensire un classico, mi capita di imbattermi nei commenti negativi di chi, dopo le letture scolastiche, non si è più voluto cimentare nella lettura di un’opera. In base alle mie stime, Verga, Manzoni e Dante sono i più colpiti da questo triste destino. Ma c’è di peggio: se i classici vengono avvertiti come noiosi e mai più toccati, può anche accadere che le letture scolastiche facciano

Continue reading…

“Magnitudo Emilia”: Lo sguardo delle cose − Ovvero riprendere “forma” per una sera e rispondere insieme all’ “appello confuso”

Il 15 marzo 2013, presso la 28 Piazza di Pietra Fine art gallery di Roma si è tenuta l’inaugurazione della mostra fotografica “Magnitudo Emilia”, arricchita dalla presentazione dell’omonimo libro; l’evento ha visto la presenza dei due autori Annalisa Vandelli e Luigi Ottani, accompagnati dal poeta romagnolo Davide Rondoni e Zingonia Zingone. Ero già stato alla 28 Piazza di Pietra: una galleria sobria ed essenziale, con le sue pareti bianche dove

Continue reading…

Terapie a base di… libri!

LIBRO – BugiardinoComposizione: miglioratore dell’umore a base di storie incredibili; il principio attivo è costituito da stimolatori di fantasia; ulteriori eccipienti: parole, creatività, sogni.Categoria terapeutica: rimedio omeopatico della categoria dei miglioratori dei sintomi emozionali.Indicazioni terapeutiche: è particolarmente indicato in caso di eccessiva aderenza alla realtà e smania di emozioni forti. È utile anche nella cura di noia, tristezza e accidia.Controindicazioni: è un rimedio naturale clinicamente testato sui lettori forti; non

Continue reading…

Una cosa alla volta (lettera semiseria a Johnny Depp)

Johnny Depp diventa editore. Lo annuncia la casa editrice americana Harper Collins: al talentuoso pirata dei caraibi il cinema non basta più e ha deciso di cimentarsi nell’editoria. Collaborerà nella gestione di una nuova sigla editoriale del gruppo HarperCollins Publishers. La nuova sezione della casa editrice condividerà il nome con la casa di produzione cinematografica fondata dall’attore, la Infinitum Nihil. Il suo progetto è quello di cercare voci autentiche, esplicite

Continue reading…

Breve storia di una studentessa disperata

Ed eccomi qui, a sputar fuori tutta la mia insoddisfazione sulle note di Let’s do it, composta da Cole Porter e cantata da non mi interessa chi; ma, ascoltando questo pezzo saltellante da un sorriso cordiale ad una gioviale camminata a braccetto di un bellissimo ragazzo, non si può che sorridere. Errata Corrige. Eccomi qui a scrivere a quanti vorranno leggere queste parole materializzatesi su codesta pagina bianca per caso,

Continue reading…

Happy Reader, quando i libri fanno ingrassare

Pare che i bambini inglesi leggano poco: uno su tre non possiede neppure un libro e uno su due non ama leggere. Lo rivela un sondaggio National Literacy Trust che ha messo in agitazione l’opinione pubblica britannica. E mentre a Downing Street si elaboravano piani d’azione per uscire dall’empasse letteraria nella quale era precipitata la nazione, un salvatore inaspettato è giunto d’oltremanica. Niente paure mamme inglesi: alla lettura ci pensa

Continue reading…

Lo strano caso del lettore natalizio

Eccoci. Il Natale è alle nostre spalle. Superata indenni la presunta fine del mondo, siamo sopravvissuti anche quest’anno alla prova più ardua: la corsa ai regali. Che abbiate ricevuto libri, cellulari, rossetti o foulard di Hermes, potete ritenervi soddisfatti: anche questa è fatta e non dovrete più tuffarvi nella folla impazzita dello shopping pre-natalizio, almeno fino all’anno prossimo. In una delle mie ultime visite in libreria (quest’anno i miei regali

Continue reading…

Romanzi da… fine del mondo!

Ormai è alle porte. Il Natale? Scontati. Parlo della tanto acclamata, pubblicizzata, auspicata, temuta, discussa, immaginata, studiata e persino riprodotta fine del mondo (okay, sono scontata anch’io, ve lo concedo)! Ebbene sì, la psicosi da fine del mondo by Maya è ormai scoppiata e c’è chi vive con angoscia questi presunti ultimi giorni sul nostro bel pianeta. Solo per un puro divertimento, vogliamo fingere anche noi di credere che i

Continue reading…