Category Libri a teatro

“Momenti di trascurabile felicità” con Valerio Aprea all’Elfo

Si è sempre detto che i dettagli fanno la differenza. Lo sottoscrivo, se di mezzo ci sono Valerio Aprea (dettaglio 1) e Francesco Piccolo (dettaglio 2). Al teatro dell’Elfo a Milano (dettaglio 3). Momenti di non trascurabile felicità aspettano. Il libro di Francesco Piccolo, quando è uscito nel 2010, ha avuto un discreto successo di critica e pubblico. L’ho letto, anzi, ho iniziato a leggerlo, ma non mi ha convinto.

Continua a leggere…

“Del Purgatorio” al Teatro Officina

“Del Purgatorio”, ossia dell’essere in attesa, sospesi tra la colpa e la redenzione, del vedere una luce, ma del vederla in fondo. Emanuela Villagrossi sceglie, legge e interpreta “parole” di Dante, Rainer Maria Rilke, Thomas Sterns Eliot, accostati per motivi filologici, ma non solo. Rilke si trovava in Italia e traduceva Dante infatti quando scrisse le sue famose Elegie Duinesi – drammatizzate dalla Villagrossi durante lo spettacolo. Allo stesso modo,

Continua a leggere…

Re Lear al Teatro Oscar

Gli attori Riccardo Magherini (anche regista), Francesco Cosenza, Maria Eugenia D’Aquino, Annig Raimondi, Antonio Rosti appaiono sulla scena a luci ancora accese, scusandosi se ruberanno del tempo allo spettatore e anticipando che ne avranno da raccontare. Si vestono davanti al pubblico, aiutati da una scenografia fatta di pochi utili elementi. Calano dall’alto le vesti dei personaggi, e man mano che le indossano, prendono parola i personaggi; anticipato da dicerie e

Continua a leggere…

“Alice Underground” al Teatro dell’Elfo Puccini

Spesse volte ho sentito dire che questa favola «È la mia preferita!» da tizio o caio – probabilmente anche da me stessa. Ed ognuno di noi ha un’immagine ben precisa di una favola che conosciamo da quando siamo bambini; in questo caso, anche plagiata dal cartoon disneyano. Ma ogni favola appartiene a chi ci crede e se l’immagina, essa è come una tela bianca da cui partire e creare, formare

Continua a leggere…

Il mercante di Venezia riletto da Alberto Oliva

Il mercante di Venezia rivive al Teatro Libero di Milano con l’adattamento di Alberto Oliva e Mino Manni. La scena si apre in una Venezia lacustre, fumosa e stagnante, sulle cui acque si aprono le risate sguaiate e i gesti inconsulti di un Graziano, servo ambiguo ed eccentrico del ricco ebreo Shylock. La storia dell’opera shakespeariana rimane pressoché uguale, ne vengono soltanto tagliate o narrate alcune vicende non essenziali (come

Continua a leggere…

“Non buttiamoci giù” a Milano

Al Teatro Libero di Milano, torna, dopo il successo già avuto a settembre, lo spettacolo Non buttiamoci giù, tratto dall’omonimo romanzo di Nick Hornby. Luciano Roman è Martino, Maria, Jess e il ragazzo con i capelli lunghi, quattro persone completamente diverse che si ritrovano casualmente (o meno) nella Casa dei Suicidi, la notte dell’ultimo dell’anno, con lo scopo di buttarsi giù dal tetto. Qualcuno ha portato una scala per scavalcare

Continua a leggere…

“L’Idiota” al Teatro Libero di Milano

Mostrare un uomo, essenzialmente, buono. Questo era l’intento di Dostoevskij quando scrisse L’idiota, e non è un caso che invece il romanzo non si chiami “Il buono”. Il principe Myskin, questo, ingenuo, candido, travagliato, personaggio, è l’essere umano ideato da Dostoevskij per portare a termine il suo intento iniziale, ricavandone un fondamentale romanzo sulla coscienza di sé, sull’affrontare i propri limiti e sulla sofferenza che ne deriva. La vicenda narrata

Continua a leggere…

  • 1 4 5