“Il Marchese di Collino o dell’educazione civica” – Giovanni Calvino e Giovanni Parisi

Cosa succede se un architetto, nonché scrittore, sceneggiatore, regista incontra un consigliere municipale? Decidono di scrivere un libro a quattro mani. Entrambi attenti alle esigenze di una realtà territoriale un po’ particolare come quella napoletana e legati da una profonda passione per la legalità, Giovanni Calvino e Giovanni Parisi creano una storia per grandi e piccini: Il Marchese di Collino edito da L’isola dei Ragazzi. Una favola civica piacevole da leggere, ma soprattutto un testo didattico senza essere noioso. Si, perché il Marchese di Collino insegna ai bambini, e perché no, anche agli adulti, nozioni fondamentali dell’educazione civica.

Che barba, ancora educazione civica?? Non vi preoccupate, imparerete ma sarete risucchiati dall’avvincente storia di Francesco Odoacre Ripetti, un bambino di 11 anni che si ritrova a vestire i panni di sindaco da un giorno all’altro. Cosa accadrà al nostro piccolo eroe? Sarà in grado di gestire il paese di Collino?

Le sue avventure ci faranno scoprire o riscoprire i primi dodici articoli della Costituzione, i quali sono spiegati con grazia e semplicità dai due giovani scrittori. Il libro è inoltre corredato di note che contengono il testo integrale dell’articolo a cui il capitolo fa riferimento e di una breve descrizione degli elementi storici e culturali dell’epoca.

Una favola che si rispetti deve avere anche delle illustrazioni; le stupende e buffe illustrazioni di Tiziana Mastropasqua, infatti, rendono ancora più gradevole la lettura del racconto. I personaggi illustrati, onirici e divertenti, trasmettono una magica tranquillità che accompagnerà dolcemente il lettore in questa eccitante avventura.

dai 10 a 99 anni

Giovanni Calvino e Giovanni Parisi, Il Marchese di Collino o dell’educazione civica, L’Isola dei ragazzi, Illustrazioni di Tiziana Mastropasqua, 2014

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.