Bruma 2017 dedicato alla letteratura straniera

Abbiamo già parlato diffusamente di BRUMA su questo blog (qui e qui), per diversi motivi. Uno è perché ci piace parlare dei piccoli festival letterari, quelli lontani dai riflettori, ma che hanno la qualità dei maggiori. Due, perché è una rassegna completamente gratuita. Tre, perché ogni anno gli ospiti ci colpiscono per la loro grandezza.

E chi c’è dunque quest’anno a BruMA? Tenetevi forte, che ci sono gli scrittori Amélie Nothomb e Tim Parks. Il festival di Brugherio ideato e curato da Camilla Corsellini è giunto alla sua decima edizione e ha deciso di dedicarsi interamente alla letteratura straniera.
Per dieci anni BruMA ha accolto più di trenta tra i migliori scrittori italiani e quest’anno ha deciso di aprirsi «a nuovi linguaggi a nuovi orizzonti», come si legge nel comunicato stampa.

A BRUMA non si presentano libri, si presentano scrittori in serate monografiche che raccontano l’intera bibliografia di un autore. Un’occasione rara per i lettori di scoprire gli scrittori alla luce della loro biografia letteraria.

Amélie Nothomb, la scrittrice belga dallo stile così particolare e riconoscibile e amata da così tanti lettori diversi e multiculturali, arriverà a Brugherio il 22 febbraio alle 21 per presentare il suo ultimo romanzo Riccardin dal ciuffo, in uscita proprio in questo mese per Voland. Questa volta, protagonisti delle parole della Nothomb sono un intelligentissimo ornitologo dall’aspetto obbrobrioso e una stupenda ragazza dall’intelletto vacuo. Una moderna Bella e la Bestia, sembrerebbe, a cui la Nothomb avrà sicuramente aggiunto il suo pizzico inconfondibile.

Tim Parks sarà presente il 1 Marzo. L‘autore è stato candidato al Booker Prize ed è anche notevole saggista e traduttore – ha tradotto dall’italiano in inglese niente meno che Moravia, Tabucchi e Calasso – oltre che essere giornalista e professore in Italia per la IULM. Sarà un indubbio piacere ascoltarlo.

BRUMA è un evento a cura di Bookteller Eventi Letterari, promosso dall’assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca del Comune, il cui sostegno è decisivo per la rassegna. Tutti gli incontri, a ingresso libero, si terranno presso la Biblioteca di Brugherio (MB) in via Italia 27.

Ultima chicca: la locandina della rassegna è disegnata dall’illustratore Christian Dellavedova.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.