I libri distillati hanno le gambe corte

I distillati sono dei prodotti diabolici. I distillati sono dei prodotti diabolici creati dall’uomo. I distillati sono dei prodotti diabolici creati dall’uomo per nascondere. Oscurare. Eliminare. I distillati sono dei prodotti diabolici creati dall’uomo per nascondere ciò che altri uomini hanno creato. Ideato. Immaginato.

I distillati non sono dei riassunti. No. I riassunti non fanno male a nessuno. I riassunti sono onesti, si presentano per quello che sono: non sono dei collage, né dei puzzle con pezzi mancanti. I riassunti servono a capire, in breve, di cosa parla un testo. I distillati servono ad autorizzare a dire bugie. Perché dire di aver letto Uomini che odiano le donne in formato distillato significa aver letto in parte quel romanzo e, soprattutto, aver letto quella parte che qualcun altro ha deciso che tu leggessi, escludendone delle altre. I distillati producono bugie, bugie che somigliano tanto a quelle che ti dice il parrucchiere quando chiedi una semplice spuntatina: ti ritroverai sempre con 20 cm di capelli in meno. Perché l’uomo mente, l’uomo ama mentire e mentire significa sottrarre la verità. I distillati sono delle bugie di grandi dimensioni. I distillati sono delle bugie di una grandezza direttamente proporzionale al numero di pagine che strappano con violenza ai testi originali.

I distillati vogliono fare bella figura presentandosi in cartoleria, sfoggiando la loro silouette da post-liposuzione. Ma la liposuzione, si sa, è molto dolorosa. E io me li vedo lì, quei libri belli spessi, orgogliosi delle loro curve, tronfi della loro mole, ignari del loro destino, fino a quando sotto i colpi di un aspiratore a forma di matita, iniziano, senza anestesia, a vedersi togliere una frase, ahia, un dialogo, ahia, una descrizione, ahia, un personaggio. Ahia.

I distillati fanno male, danneggiano te e chi ti sta intorno. Ti danneggiano perché non ti permettono di decidere, non ti permettono di scegliere cosa leggere e cosa no. Nonostante siano autorizzati ad esistere da una clausula di un contratto firmato con troppa o troppo poca leggerezza, i distillati vanno combattuti.

Non lasciare che accada ancora. Non cadere in questa rete di omissioni. Salva la verità.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.